Qui trovi vignette, cartoni animati originali e esperimenti di Nicola Brusco

C’è chi parcheggia nel posto degli handicappati

Se ci chiediamo “ma questi scemi che scrivono sui social, sono così scemi anche nella vita di tutti i giorni?” la risposta è “si”. http://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/cartello-disabile-parcheggio-1.3343528 chissà perché, mi ricorda questa http://www.corriere.it/cronache/12_ottobre_03/buca-disabile-gomme-dimisioni-pdl_9a6be1fc-0d20-11e2-93be-2a3b0933ba70.shtml che fine avrà fatto sto Piazza? http://lecconews.lc/news/clamoroso-antonio-piazza-torna-in-politica-22069/#.WZnvHChJa00

Mente Quantica

Credere nelle fiabe può essere confortante, ma nessun esperimento ha mai denotato una correlazione tra il pensiero dello sperimentatore e il collasso della funzione d’onda, che invece rispetta la regola di Born. Quindi ditelo a tutti: i libri di Rhonda Byrne e degli omologhi nostrani sono emerite puttanate (e dal mio punto di vista sono pure una fregatura). * nota 1: ciò non toglie che la fisica quantistica sia affascinante e la teoria dei moltimondi di Everett ancora di più… ma perché allora inventare stronzate se la realtà è più intrigante dei nostri sogni limitati? * nota 2: non sono cazzate innocue, anche qui ci sono stati già dei morti https://www.theguardian.com/world/2010/feb/04/james-arthur-ray-arrest-sweat * nota 3: sono a metà del libro “introduction to QM”, con un minimo di background matematico (fisica 1 e analisi 1 e 2, meglio se anche un po’ di teoria della probabilità) è molto leggibile e godibile.

Sogni di aprire un’impresa?

Si trovano facilmente gloriose storie di successo in seguito a finanziamenti pubblici… Io ricordo questa, ma i miei 23 lettori sicuramente ne troveranno altre:

http://www.net1news.org/politica/report-sprechi-al-miur-730-milioni-per-video-poco-educativi/

(la battuta è ripresa dal titolo su vari quotidiani http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2017-08-13/da-settembre-50-mila-euro-chi-sogna-aprire-un-impresa-sud-181941.shtml?uuid=AEPSVlCC&refresh_ce=1 )

Un gruppo di Lupi

Osservazione:
Un gruppo di lupi iscritti a Facebook.
I tre avanti sono i lupi influencer. Producono contenuti di dubbio gusto e monetizzano. Regolano il ritmo dietro di loro.
I prossimi sono i fans e gli haters. Trascorrono 12 ore al giorno su Facebook, condividono filmati del cazzo, scrivono “se io avrei”, insultano le minoranze e venderebbero la madre per 5 minuti con un influencer. Il pacchetto in mezzo è protetto contro ogni attacco: sono i rincoglioniti di facebook.
I cinque dietro di loro stanno condividendo bufale sui vaccini, la terra piatta e una storia commovente (ma pur sempre una puttanata) che racconta che dei lupi anziani guidano un branco di lupi forti e sani.
L’ultima è Selvaggia Lucarelli, che osserva cercando argomenti per il prossimo articolo sul Fatto.
Solo nel caso in cui qualcuno volesse sapere cosa significa davvero essere iscritti a Facebook. Non si tratta di essere considerati coglioni da quello che si scrive. Significa, con buona probabilità, che siamo entrati a far parte della schiera dei rincoglioniti fin dal primo momento in cui abbiamo varcato la soglia del social network di Palo Alto.

2001 mazzate nello spazio

Dal titolo, scene di “2001 Odissea nello spazio”. Poi nel contenuto leggi che era un errore di programmazione. https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/08/01/intelligenza-artificiale-due-robot-facebook-hanno-dialogato-in-una-lingua-sconosciuta/3769549/

A questo punto erano più affascinanti i sogni dell’intelligenza artificiale di google http://www.corriere.it/foto-gallery/tecnologia/cyber-cultura/15_giugno_22/androidi-pecore-elettriche-google-sogni-intelligenza-artificiale-db0b53e4-18cd-11e5-9aa1-cadc98d103d7.shtml