Il Cellulare che voleva diventare Capo del Mondo